Storia di noi piccoli calabroni. Di Michela Sandrin

‘Aerodynamically the bumblebee shouldn’t be able to fly,
but the bumblebee doesn’t know that so it goes on flying anyway’

Igor Ivanovic Sikorsky

La mia reazione alla descrizione del progetto è stata sostanzialmente:
“Ma dai! È impossibile!”.
Questa è stata la mia partenza, nulla di esaltante come si può facilmente notare.
“Si tratta di un progetto della Cooperativa Sociale Studio Progetto con Erasmus + (due informazioni che non mi dicevano nulla) e ha lo scopo di creare dialogo e contatto fra i giovani e le amministrazioni del vicentino… creazione di politiche giovanili… dai dovresti proprio andare Micky…”;
dopo un paio di giorni ho ceduto pensando tra me e me “Okay, al limite andrò ad un paio di incontri e poi troverò un modo per defilarmela”.

Immaginate a questo punto la mia reazione al primo giorno quando ho realizzato di dover salire su delle sedie e comunicare a gesti con degli sconosciuti…. diciamo perplessità… imbarazzo… e poi finalmente ho capito.

Apprendimento non formale.

La mia mente ad ogni spiegazione delle fasi del progetto era bloccata al mio “è impossibile!” e poi… e poi mi sono aperta alla possibilità.
Tante teste, caratteri forti, pensieri contrastanti e modalità inusuali ma una cosa era certa: tutti pensavamo di essere ‘solo’ dei giovani, sottovalutati, inascoltati, inadeguati… ma idee ne avevamo…eccome se ne avevamo!

Così ho cominciato a capire che in realtà eravamo solo dei piccoli calabroni: piccoli, non bellissimi, inabili aerodinamicamente al volo…
ma agivamo come se non lo pensassimo, ignoravamo tutto questo e ce l’abbiamo fatta, un gruppetto di piccoli, testardi e coraggiosi calabroni ha volato!
Abbiamo ricevuto formazione, aiuto e fondi per i quali sono certa che tutti saremo per sempre grati ma ragazzi ce l’abbiamo fatta.
Siamo arrivati davanti alle amministrazioni e abbiamo parlato, eravamo forti, coesi, collaborativi e seppur con idee molto diverse fra di noi abbiamo formulato delle richieste, ne abbiamo discusso e abbiamo ricevuto considerazione.

La morale è presto svelata:
cercare e cercare ancora di essere calabroni…
la vita vi riserverà delle fantastiche soddisfazioni se avrete il coraggio di provare e potrete come noi volare!

Michela Sandrin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *