Siamo stati la voce della nostra generazione

È ormai trascorso un mese da quel primo incontro nella Casa del Custode di Villa Rossi a Santorso.

Mi aspettavo che un po’ di imbarazzo mi prendesse, immaginavo degli incontri con la classica modalità da “lezione frontale”: sono troppo contenta di essermi sbagliata!

Personalmente, SPYGLASS mi ha permesso di conoscere realtà differenti, iniziative efficaci, lacune di ogni paese ma con l’occhio critico di chi ha voglia di sporcarsi le mani e migliorare.

Ogni sera, per quei cinque giorni di meeting, tornavo a casa più felice del giorno prima.

L’incontro di sabato 11 marzo presso il Palazzo Toaldi Capra a Schio è stata la mia prima esperienza di confronto diretto con gli amministratori locali. Di questa conferenza ricordo l’interesse di alcuni di loro, il costante disinteresse di altri. Nonostante ciò considero preziosa questa occasione: non è così scontato oggi essere giovane e venire considerato seriamente. Ahimè!

Che dire del gruppo che si è formato? Dopo cinque giorni intensi assieme, dopo aver lavorato in gruppo, aver mescolato i gruppi, dopo esserci pacificamente scontrati, dopo esserci trovati d’accordo abbiamo formato una comitiva forte, piena di energie e con la voglia di fare.

Siamo stati e siamo pronti per continuare ad esserlo “la voce della nostra generazione”.

Alla prossima!

Lucia Fortunato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *